LIMITED EDITIONS

Come per i modelli Concettuali l’intuizione di fondo e quindi la scelta progettuale, è quella di dare un significato preciso ad ogni orologio via via concepito, una sua chiara ragione d’essere, andando a rappresentare un vero e proprio discrimine rispetto alle tantissime proposte presenti a livello di mercato, fortemente incentrate nella maggioranza dei casi alla stagionalità delle tendenze, alla moda, al fashion e non poche volte ad una per lo più scontata eccentricità dai tratti vagamente furbeschi.
Orologi anche belli, ma pressoché uguali nel loro essere, spesso indistinguibili e con poca anima. Ci sono poi grandi, mirabilissime eccellenze che per storia e capacità elaborativa, dalle ricercate complicazioni ai più diversi livelli specialistici, si collocano di diritto, a pieno titolo nel vero contesto dell’Alta Gamma, lì dove anche la Dogi ritiene di porsi con il proprio impegno e le proprie proposte.

Da queste considerazioni nascono le diverse Serie delle produzioni Limited Editions, con una meticolosa attenzione alla creatività e allo stile, alle costruzioni ingegneristiche, alla qualità certificata di ogni componentistica e sempre, per ogni modello, a riferimenti che spaziano fra associazioni cromatiche, sensazioni riflesse, relazioni estetiche e il rimando a collegamenti remoti, spesso celati nella stessa forma rappresentata. In questo contesto vengono ad essere privilegiati i movimenti automatici rispetto ai a quelli meccanici manuali anche in relazione ad una loro finalizzazione d’uso.
Tutti i modelli, trattandosi di serie limitate, rispondono per numero di esemplari prodotti alle tirature dichiarate. L’assegnazione del numero progressivo identificativo è riportato di volta in volta sul Certificato di Garanzia Personale e parimente sul Registro Generale delle Attribuzioni.